I gettoni DeFi continuano a sanguinare come Bitcoin Dominates

  • I gettoni DeFi continuano a scaricare mentre i prezzi di BTC aumentano.
  • Molti gettoni hanno perso oltre il 70% dai loro massimi storici.
  • DeFi TVL rimane ancora alta a oltre 11 miliardi di dollari.
  • Volete saperne di più? Unisciti al nostro Telegram Group e ricevi segnali di trading, un corso di trading gratuito e comunicazioni giornaliere con gli appassionati di crypto!

Gran parte dell’interesse e del clamore che circonda il settore della finanza decentralizzata (DeFi), emerso la scorsa estate, ha certamente iniziato a diminuire, soprattutto per quanto riguarda i prezzi simbolici. Molti degli asset DeFi più performanti stanno ancora sanguinando, nonostante la prepotenza del più ampio mercato della crittovaluta.

In termini di valore totale bloccato, lo spazio DeFi appare ancora rialzista, con un calo dell’8% del collaterale crittografico in tutto l’ecosistema dal suo massimo storico. La cifra attuale si attesta a 11,3 miliardi di dollari secondo DeFi Pulse, tuttavia, il metrico denominato in dollari che rimane alto potrebbe essere dovuto al fatto che i prezzi dell’Etereum hanno recuperato 400 dollari.

Lo stesso non si può dire per la maggior parte dei gettoni relativi a DeFi, tuttavia, dato che la maggior parte continua ad accumulare mentre la quota di mercato di Bitcoin li consuma lentamente. Il ricercatore di Messari, Jack Purdy, attribuisce la colpa di tutto ciò ad una sovrasaturazione dei progetti combinata con la mancanza di nuovi capitali che entrano nello spazio.

DeFi Dump continua

I fondi che sono stati frettolosamente gettati in gettoni DeFi nel corso dell’estate sembrano spostarsi verso Bitcoin, dato che BTC ha recentemente raggiunto un picco di quasi tre anni di 14.400 dollari.

Guardando ai token più alti per protocollo, l’UNI di Uniswap sta soffrendo tra gli altri con un altro crollo del 5% fino ad oggi e sta scambiando per 1,82 dollari.

Dal suo massimo storico di quasi 8 dollari a metà settembre, l’UNI ha perso il 76%. Questo declino potrebbe aggravarsi ulteriormente quando il 17 novembre l’agricoltura a gettoni finirà e milioni di dollari saranno scaricati sul mercato.

Scendendo al secondo posto nella lista in termini di protocollo TVL, il MakerDAO è cripto-forte, che in realtà sta reggendo bene, dato che la sua pedina nativa MKR è rimasta relativamente stabile in termini di prezzo nell’ultimo anno.

Wrapped Bitcoin è terzo in termini di TVL e anch’esso è salito a livelli record di oltre 2 miliardi di dollari di token BTC su Ethereum.

Più dolore all’orizzonte

Il token COMP di Compound Finance continua a subire una battuta d’arresto con un calo del 74% rispetto al suo picco, mentre il programma di riduzione dell’offerta di 100x token di Aave non ha impedito al suo nuovo asset di scaricare il 52% da questo momento del mese scorso.

Il Curve DAO token, CRV, si trova in un mondo di sofferenza, perdendo un altro 4% oggi e un agonizzante 98% dal suo massimo storico durante l’hype DeFi a metà agosto. Il Synthetix è in crescita rispetto all’anno precedente, ma ha ancora scaricato il 64% dal suo picco di 7,50 dollari alla fine di agosto.

L’YFI di Yearn Finance è salito a 44.000 dollari al picco del DeFi FOMO, ma da allora ha scaricato l’80% ai prezzi correnti intorno agli 8.450 dollari.

Il dolore è ancora maggiore per la zattera di altri doppelganger DeFi come Sushi e Swerve, che sono praticamente crollati nella polvere digitale.

Related Post